Napoli, 16 dicembre 2016

Un’altra porta chiusa in faccia al futuro di centinaia di giovani lavoratori e delle loro famiglie, un’altra porta chiusa in faccia allo sviluppo e alla occupazione di un territorio già depauperato dal punto di vista produttivo ed economico, ma CGIL CISL UIL , insieme alle categorie SLC, FISTEL, UILCOM, non ci stanno e continuano a ribadire e a scendere in campo  insieme ai lavoratori dei call center  perché  Almaviva non si tocchi.

Con una lettera indirizzata al Presidente della Regione, De Luca, al Sindaco di Napoli, De Magistris, ai parlamentari ed ai consiglieri regionali e comunali della Campania, CGIL CISL UIL , nel giorno dello sciopero nazionale di tutta la categoria, hanno annunciato un’assemblea pubblica che si terrà lunedì, 19 dicembre, alle ore 9:30, all’esterno del sito di Almaviva in via Brin, a Napoli.

CGIL CISL UIL chiedono la partecipazione e la solidarietà di tutti cittadini, delle associazioni e della politica, per sostenere gli 843 lavoratori e per scongiurare la chiusura di un’altra azienda su di un territorio difficile come quello partenopeo.  

RSS

Copyright © 2013. All Rights Reserved By Shadow Computer.