CONSIGLIO CONFEDERALE UIL CAMPANIA- SGAMBATI MESSAGGIO CONTRO IL FEMMINICIDIO: “NON BASTA INDIGNAZIONE SERVE UN CAMBIAMENTO CULTURALE E DEVE PARTIRE DAGLI UOMINI”

victoria

CONSIGLIO CONFEDERALE UIL CAMPANIA- SGAMBATI MESSAGGIO CONTRO IL FEMMINICIDIO: “NON BASTA INDIGNAZIONE SERVE UN CAMBIAMENTO CULTURALE E DEVE PARTIRE DAGLI UOMINI”

21 Dicembre 2023

”Dopo l’ennesimo femminicidio, dopo l’ennesima morte atroce di una donna, non si può restare in silenzio, bisogna agire. Non basta l’indignazione, credo che il vero cambiamento parta da noi uomini” è stato l’appello di apertura di Giovanni Sgambati, segretario generale della UIL di Napoli e Campania, nel corso del consiglio confederale della UIL Campania, appuntamento diventato occasione per un “bilancio” di fine anno insieme alle categorie e ai territori e che il leader della UIL ha voluto cominciare soffermandosi sull’escalation inarginabile dei femminicidi.

Cominciamo dalla quotidianità, dagli atteggiamenti e dal linguaggio negli uffici, sui luoghi di lavoro, nella vita sociale. Interveniamo anche nei confronti degli altri uomini quando assumono atteggiamenti o utilizzano modalità e parole che umiliano, offendono le donne. È necessario un cambiamento culturale, e deve partire da noi uomini. Il femminicidio è un fenomeno orrendo che va fermato e dobbiamo utilizzare tutti i mezzi necessari per farlo. Non vogliamo contare altre vittime, non vogliamo vedere morire altre donne : è una battaglia di civiltà e di libertà.”

Altri articoli